Mi ricordo quando ero piccola, negli anni 70, la torta foresta nera o in tedesco Schwarzwaelderkirschtorte (provate a dirlo, un ottimo scioglilingua), era la torta con la T maiuscola, era molto chic e una brava moglie e casalinga doveva saperla fare. Veniva poi servita con orgoglio al “Kaffeeklatsch”, che vuol dire “i pettegolezzi del caffe”, servito a turno in casa delle amiche verso le 4 del pomeriggio, un po’ come il thè delle 5 degli inglesi….peccato che qui non esiste, è una delle cose che mi manca della Germania.

Ora non vi propongo la classica foresta nera, uno perchè la versione classica è un po’ lunga da fare, è un po’ pesante e di ricette ce ne sono a iosa. Ma ormai sapete che mi piacciono molto le porzioni mono e quindi ho preparato la Schwarzwaelderkirsch in chiave piccola e un po’ più leggera. Mia nonna mi terebbe il broncio, senza panna?!? Orrore!!!

Per i muffin che uso come tortino ho usato una ricetta di Laura Vitale, blogger americana. Le quantità sono indicate in cup (se non avete i misurini va bene una tazza da cappuccio).

Ingredienti per 9 -10 tortine:

Per i muffin:

  • 1/2 tazza di burro morbido
  • 1 tazza di zucchero
  • 1 uovo
  • 1/2 tazza di cacao amaro
  • 1 tazza di farina
  • 1 pizzico di sale
  • 1 cucchiaino di estratto di vaniglia
  • 1 cucchiaino di caffè espresso solubile
  • 1/2 cucchiaino di lievito per dolci
  • 1/2 cucchiaino di bicarbonato
  • 3/4 di buttermilk ( che si ottiene mettendo 1 cucchiaino di succo di limone in un bicchiere di latte, lasciandolo riposare per 10 minuti circa)

Per la farcitura:

  • una quarantina di amarene sciroppate o in conserva
  • 1 cucchiaio di fecola di mais

Per la crema e deco:

  • 125 g di formaggio fresco tipo Philadelphia
  • 5 cucchiai di zucchero a velo
  • Scaglie di cioccolato amaro (se non li trovate potete farli voi grattando con un pelapatate un pezzo di cioccolato fondente)

Accendete il forno a 180 gradi. Mettete le formine per i muffins su una teglia o nell’apposito stampo. Io in questo caso ho usato degli stampini per muffin un po’ più grandi dei soliti, non mi stavano nel mio stampo per muffin e gli ho appoggiati direttamente sulla teglia.

In una ciotola mettete la farina, il cacao, il lievito, il bicarbonato e il sale e miscelate. 

In un’altra ciotola miscelate il burro con lo zucchero, aggiungete l’uovo, l’estratto di vaniglia e con una frusta impastate bene tutto. 

Aggiungete poi all’impasto umido la miscela asciutta, miscelate, poi aggiungete il buttermilk.

Incorporate tutti gli ingredienti, ma non mescolate a lungo, altrimenti l’impasto diventa “gnucco”.

Versate l’impasto negli stampini per muffin riempendoli non più della metà.

Cuocete per 20 minuti circa, fate sempre la prova stecchino.

Nel frattempo potete cominciare a preparare la farcitura.

Se avete le amarene sciroppate con un bel sciroppo denso non c’è bisogno di fare altro, se invece lo sciroppo è troppo liquido va addensato con un po’ di fecola di mais.

Mettete circa un bicchiere d’acqua di succo o sciroppo di amarene in un pentolino e scaldatelo. Miscelate alla fecola di mais un po’ d’acqua fredda, quando bolle lo sciroppo aggiungete la fecola e mescolate forte, lasciate cuocere per un minuto, poi spegnete e mettete da parte.

Ora preparate la crema unendo lo zucchero a velo al formaggio fresco. Conservate in frigo finchè non vi serve.

Cotti i muffins lasciateli raffreddare quasi completamente, poi prendete uno stampo tondo per biscotti, ma anche un cucchiaino va bene e svuotate il centro del muffin lasciando però un po’ di fondo.

Mettete al centro di ogni muffin 4 -5 amarene e coprite con un cucchiaio di sciroppo.

Versate su ciascun muffin un po’ di crema, spolverate con il cioccolato a scaglie e decorate con un amarena.

(A questo punto come vedrete dalle foto mi è partita involontariamente il filtro dell’Ipstamatic! Scusate quindi gli strani toni sul rosa!)

Kaffeeklatsch!!!

Advertisements